Freddo e neve condizionano la pasquetta

Pasquetta- Freddo, vento, cielo sereno; qualche timido raggio di sole e spesso una cornice di monti imbiancati intorno. È questo lo scenario che accolto in Irpinia e nel Sannio chi ha deciso di trascorrere la giornata di Pasquetta fuori dalle mura domestiche.

Per il resto, tutto come previsto con agriturismi affollati, ristoranti semideserti, colline e corsi dei fiumi meno affollati del solito e tanta gente che, a causa del freddo e …non, ha preferito restare a casa. Sorridono a metà, dunque, ristoratori ed albergatori per questa Pasquetta che ha fatto i conti con il maltempo ma anche con la crisi che vive il nostro Paese e con le tasche degli italiani sempre più povere.

Andrea Festa

Informazioni su Andrea Festa

Avellinese di nascita, apolide nello spirito, scrive con passione. È il fondatore nonchè l'editore di questa testata giornalistica. Il mondo è un libro scrisse Sant'Agostino - chi non viaggia legge solo la prima pagina e Andrea, a quanto pare, lo ha preso alla lettera e non fa che viaggiare per una miscellanea sragionata di interessi. Laureato a Siena in Scienze Economiche e Bancarie, ha conseguito numerosi Master. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica locale, l'Avellino, il Risiko ed un buon bicchiere di vino. Oltre a scrivere per La Nostra Voce, su cui ha anche un blog, dirige una Società editoriale specializzata, anche, in Comunicazione Istituzionale, Marketing Territoriale e Uffici stampa.