Russia: l’Ahnzi Makhachkala chiede Lavezzi al Napoli

Napoli- Ezequiel Lavezzi, potrebbe lasciare il Napoli. Lo straricco club dell’Ahnzi Makhachkala, se farà la Champions intende fare le cose in grande e Lavezzi fa parte del progetto.

In Russia, dunque il calcio sta diventando sempre più una guerra tra magnati, tra quello dello Zenit, quello del Cska e per l’appunto il patron dell’Anzhi. Ed è per questo che Suleiman Kerimov non vuole badare a spese: è uno dei paperoni russi, ha 45 anni e per i suoi 40 anni ha organizzato una maxi-festa chiamando a cantare Shakira e Christina Aguilera. Ha grandi ambizioni: la squadra del Daghestan ha possibilità di investimento illimitate, e per il prossimo mercato si parla di una cifra da spendere intorno ai 300 milioni di euro. 

In realtà i russi stanno cercando disperatamente altri giocatori di gran livello, dopo aver provato inutilmente prima con De Rossi e poi su Sneijder, per alzare il livello di qualità del loro campionato. E così, Guus Hiddink, il tecnico che da poco siede sulla panchina dell’Anzhi, ha indicato al magnate Kerimov il suo obiettivo numero uno per la prossima stagione: si tratta proprio del Pocho. Da indiscrezioni le cifre sono da sballo; si parla di un’offerta, che l’Anzhi avrebbe formulato al procuratore del giocatore, di 6,5 milioni netti all’anno per il giocatore per i prossimi quattro anni e il pagamento della clausola di rescissione fissata nel 2009 da De Laurentiis a 31 milioni di euro. Una cifra anti-scippo che quando venne indicata sembrava davvero sproposita al vero valore di mercato del fantasista sudamericano ma che ora non sembra un ostacolo insormontabile per il suo talento esploso anche in Champions.

 

Andrea Festa

Informazioni su Andrea Festa

Avellinese di nascita, apolide nello spirito, scrive con passione. È il fondatore nonchè l'editore di questa testata giornalistica. Il mondo è un libro scrisse Sant'Agostino - chi non viaggia legge solo la prima pagina e Andrea, a quanto pare, lo ha preso alla lettera e non fa che viaggiare per una miscellanea sragionata di interessi. Laureato a Siena in Scienze Economiche e Bancarie, ha conseguito numerosi Master. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica locale, l'Avellino, il Risiko ed un buon bicchiere di vino. Oltre a scrivere per La Nostra Voce, su cui ha anche un blog, dirige una Società editoriale specializzata, anche, in Comunicazione Istituzionale, Marketing Territoriale e Uffici stampa.