La modernità di Aristofane

Come disse Aristofane(tradotto però grossolanamente): “La gioventù invecchia, l’immaturità si perde via via, l’ignoranza può diventare istruzione e l’ubriachezza sobrietà, ma la stupidità dura per sempre. »” E’ forse questa la citazione più giusta per quanto successo a Napoli dove i carabinieri del Ros hanno eseguito dieci provvedimenti cautelari, emessi nei confronti di esponenti dell’estrema destra partenopea. Le indagini partono dagli scontri tra gruppi di destra e di sinistra(Napoli-2011) ed hanno consentito di documentare aggressioni nei confronti di avversari politici, odio razziale ed antisemitismo. L’operazione è scattata nelle province di Napoli, Salerno e Latina e riguarda un’associazione sovversiva riconducibile a esponenti della destra extraparlamentare di Napoli con i provvedimenti cautelari emessi dal gip di Napoli su richiesta della Direzione distrettuale nei confronti dei maggiori esponenti dell’organizzazione. Destinatari delle misure cautelari dei giovani accusati anche di lesioni, aggressione a pubblico ufficiale e riunione non autorizzata in luogo pubblico, progettazione e realizzazione di attentati con lancio di bottiglie incendiarie contro un centro sociale di Napoli, manifestazioni non autorizzate presso la Facoltà di Lettere, aggressioni di tipo “squadrista” contro avversari politici e sistematico indottrinamento di giovani militanti all’odio etnico e all’antisemitismo. Afferma il Procuratore aggiunto di Napoli, Rosario Cantelmo, che i giovani erano dediti tra l’altro “alla sistematica attività di indottrinamento dei giovani militanti all’odio etnico e all’antisemitismo mediante riunioni in cui si discuteva, tra l’altro, anche dei contenuti del libro ‘Mein Kampf’ di Adolf Hitler”. Tra gli arrestati anche Emanuela Florino, 26 anni, figlia di un ex senatore prima dell’Msi e poi di An e candidata nella prossima tornata elettorale nelle liste di Casapound. Tra le azioni architettate lo stupro ad una studentessa ebrea: è questa l’azione che emergerebbe dalle intercettazioni telefoniche contenute nell’ ordinanza di custodia cautelare in cui si parla anche della possibilità di dare fuoco a un’oreficeria di proprietà di un ebreo.  “Da me in facoltà – esordisce Angelo D’Alterio – ci sta una che non la tocca nessuno, non la guardano nessuno perchè non so di quale tribù fa parte. Tribù ebraica”. Si inserisce Andrea Coppola, leader di “Blocco studentesco”: “Se tu vedi, questa passa e tu vedi tutti gli israeliani, pure i palestinesi, cioè i palestinesi… Gli arabi che la salutano con rispetto proprio… La cosa infatti mi sta facendo stizzire troppo. Infatti io a questa la devo vattere (picchiare, ndr). O la picchio o me la chiavo e gli faccio uscire il sangue dal c… Però davanti a tutta la facoltà”. Oltre ad Emmanuela Florino, il gip ha concesso i domiciliari ad Aniello Fiengo, Giovanni Senatore, Giuseppe Guida e Massimo Marchionne; in carcere Enrico Tarantino e Giuseppe Savuto, anche lui candidato al collegio Campania 1 della Camera; obbligo di dimora per Raffaele Palladino, Andrea Coppola e Alessandro Mennella. Casapound però non ci sta e dice Iannone, leader di Casapound Italia: “Sono arresti a orologeria quelli eseguiti questa mattina dai carabinieri” e a dimostrarlo è “il tempismo con il quale un’indagine avviata quasi due anni fa ha portato all’ esecuzione di una serie di provvedimenti cautelari a poche ore dall’ammissione delle liste di Cpi alle elezioni politiche”.

pa_banner