Il silenzio di Monti e le presunte colpe del Pd

Roma- La discordia, come è normale che sia in piena campagna elettorale, è tanta tra i diversi partiti ma sale, ogni giorno di più, quella tra il partito di Bersani e quello di Monti anche se, terminata la campagna elettorale, tutti sostengono che “l’inciucio”  tra Pd e Monti, è cosa già fatta.

pa_banner

Ad infuocare il clima ci ha pensato lo scandalo che ha travolto la banca più antica del mondo, il Monte dei Paschi di Siena. Su questa vicenda i veleni corrono veloci e non si contano le accuse rivolte al Pd, non solo da parte di Berlusconi, Maroni ed Ingroia ma anche dal Presidente del Consiglio dimissionari, il prof. Monti che a sua volta è stato, da tutti accusato di aver “regalato” al Monte dei Paschi 3,9 miliardi di aiuti pubblici, l’intero importo dell’IMU pagato dagli italiani.

Monti non smentisce, non dice che la richiesta di soldi pubblici data alla banca senese era resa possibile per legge grazie all’ex Ministro Tremonti.

Preferisce stare zitto, non parlare. A parlare, invece, è il suo entourage più stretto che ha accusato il Pd di stare alle spalle del Monte dei Paschi. Già, proprio così in quanto, per chi ancora non lo sapesse, il CdA della banca senese è politico tanto da consentire al Pd di indicare 16 dei 19 consiglieri della Fondazione che controlla la Banca.

Il Partito Democratico ha dimostrato che la gestione di una banca non è proprio il suo forte ed il suo forte ancora lo deve far vedere visto che per quel poco che è stata al Governo l’attuale dirigenza Pd, non è che abbia fatto politiche di sinistra, anzi.

Inutile dire “Sbraneremo chi ci accusa” (Bersani) perchè il Pd c’è dentro fino al collo nella gestione del Monte dei Paschi ed è normale che sia così per la banca della città di Siena.

E anche se la politica adottata, in questi anni, da Berlusconi ed Alfano a molti non piace su una cosa Berlusconi ha ragione: “Se il Pd non riesce a gestire una banca figuriamoci un Governo“!

Povera Italia: così in basso forse non era mai caduta sin dai tempi della discesa dei Lanzichenecchi o forse no! Guardiamo il lato positivo. Oggi, in fondo, abbiamo la libertà di decidere!