Numeri(strapagati) da mettere in un bussolotto mentre la gente muore di fame….

Avellino-Certo il Pd ha fatto bene a rispettare il volere popolare delle primarie e ad inserire Galasso in lista al Senato in posizione ineleggibile. Certo Galasso si aspettava di più dalle primarie che hanno sancito una vera e propria debacle per l’ex Margherita ma c’era da aspettarselo: i vecchi democristiani(è un offesa per la Dc di Moro definirli così) hanno votato De Luca mentre i vecchi comunisti(è un offesa per il Pci di Berlinguer definirli così ) hanno votato l’ex desimoniana di ferro(ora bersaniana) Valentina Paris, che saranno gli unici due irpini del Pd eletti a Senato e Parlamento. Ventimila euro al mese lorde, meno ovviamente la quota da dare al partito ed altre spese ampiamente uguagliate e superate dai benefit che i due Palazzi daranno ai due politici nostrani e agli altri politici. E la gente muore di fame, fa un altro buco nella cinta che sorregge i pantaloni unti e bisunti che non possono cambiarsi perchè quei pochi soldi guadagnati o servono per il pane o per i vestiti. E chi parla, tra i politici candidati a guidare il Governo, di questo stato di cose? Chi denuncia lo spreco enorme di miliardi di euro fatto da Parlamento e Senato? Nessuno, o meglio solo Grillo che però sa solo urlare e non ha uno straccio di programma. Che Vergogna! Vladimir Majakovskij accusava il suo Partito di non essere nelle strade, tra la gente, tra il popolo: se vedesse la situazione italiana non basterebbe una poesia, anzi non basterebbero milioni di parole  per descrivere la situazione politica italiana di cui, Paris e De Luca, saranno solo un numero(strapagato) da mettere in un bussolotto.

pa_banner