Nel Sannio il Frantoio Romano: una tradizione di famiglia alla quarta generazione

Ponte – C’è anche un po di Sannio alla Rassegna Internazionale dell’Agroalimentare di Qualità che si terrà a Verona dal 7 al 10 aprile prossimo. Si tratta del Frantoio Romano che dalla metà del 1800 opera nella valle telesina, dove l’espressivo paesaggio dell’olivo si sposa con quello viticolo e con gli ambienti naturali montani del Fortore e del Taburno.

Una tradizione di famiglia che è diventata, negli anni, una delle più belle realtà nazionali. L’olio che si produce ancora oggi, infatti, è utilizzato ad impreziosire tanti piatti della tradizione gastronomica nazionale tanto che la “tradizionalità” della coltura e i suoi pregi stanno ottenendo in tutta Italia.

Il titolare Alberto Romano appartiene alla quarta generazione e si afferma nel settore oleario proprio grazie alla passione e all’impegno che da più di un secolo si tramanda da padre in figlio. Il Frantoio di Alberto Romano, affinando l’arte della coltivazione e della produzione di olio extra vergine di oliva, ha ottenuto un prodotto di elevata qualità e sicuramente uno dei migliori del territorio Sannita. 
Dall’anno 2004 l’azienda ha completato la propria identità con l’acquisto e l’installazione di un moderno impianto a ciclo continuo di nuova tecnologia del gruppo Pieralisi, ditta leader nel settore di macchine per la produzione olearia. 

Nel frantoio Romano, vengono selezionate con cura e lavorate poi, olive sane ed al giusto grado di maturazione dando origine all’olio extravergine di oliva: monovarietale ORTICE, fiore all’occhiello con le sue pregiate qualità organolettiche, e olio extravergine BLEND, dove sono racchiusi oli delle altre varietà tipiche della zona, quali frantoio, leccino ed altri. 

Andrea Festa

Informazioni su Andrea Festa

Avellinese di nascita, apolide nello spirito, scrive con passione. È il fondatore nonchè l'editore di questa testata giornalistica. Il mondo è un libro scrisse Sant'Agostino - chi non viaggia legge solo la prima pagina e Andrea, a quanto pare, lo ha preso alla lettera e non fa che viaggiare per una miscellanea sragionata di interessi. Laureato a Siena in Scienze Economiche e Bancarie, ha conseguito numerosi Master. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica locale, l'Avellino, il Risiko ed un buon bicchiere di vino. Oltre a scrivere per La Nostra Voce, su cui ha anche un blog, dirige una Società editoriale specializzata, anche, in Comunicazione Istituzionale, Marketing Territoriale e Uffici stampa.