E’ ancora aperto il Programma Youth in Action 2007-2013

Bruxelles – Ancora quattro scadenze utili per partecipare al Programma Europeo “Youth in Action”, messo in campo per favorire la reciproca comprensione tra i popoli dell’UE mediante scambi di giovani. Uno scambio giovanile che permette ad uno o più gruppi di giovani (accompagnati da uno o due group leaders) di ospitare/venire ospitati da un gruppo di coetanei di un altro Paese membro dell’UE (o rientrante in un elenco di Paesi che hanno sottoscritto accordi con l’Unione Europea) per prendere parte ad un programma di attività condivise; in questo modo i giovani entrano a contatto con realtà sociali e culturali diverse, apprendono dal confronto reciproco e rinforzano il loro senso di appartenenza e di cittadinanza europea.

Il Programma, finanziato dall’EACEA (Education, Audiovisual and Culture Executive Agency) e dall’Agenzia Nazionale per i giovani, è alle ultime battute atteso che la scedenza naturale è quella del 2013. I giovani interessati hanno a loro disposizione ancora quattro scadenze utili per presentare la domanda ovvero quella del

– 1 Aprile, per progetti che iniziano tra 1 Luglio e 30 Novembre;

– 1 Giugno, per progetti che iniziano tra 1 Settembre e 30 Gennaio;

– 1 Settembre, per progetti che iniziano tra 1 Dicembre e 30 Aprile;

– 1 Novembre, per progetti che iniziano tra 1 Febbraio e 30 Luglio.

Gli interessati potranno trovare tutte le informazioni sul link del bando http://eacea.ec.europa.eu/youth/index_en.php

 

In sintesi:

Obiettivi del Programma

Promuovere un senso di partecipazione attiva tra i giovani e in particolare il loro senso di cittadinanza europea;

Sviluppare solidarietà e promuovere la tolleranza tra I giovani, in modo da favorire la coesione sociale a livello di Unione Europea;

Favorire la reciproca comprensione tra giovani di Paesi diversi;

Contribuire allo sviluppo della qualità dei sistemi di supporto e la capacità delle organizzazioni della società civile  attivi nel campo delle politiche giovanili;

Promuovere la cooperazione Europea nel settore giovanile

Soggetti ammissibili a presentare la proposta    

Organismi non-profit e non governativi

Enti locali e regionali

Gruppi informali di giovani

ONG (presenti in almeno 8 Paesi membri)

Organizzazioni attive nel campo della gioventù, dello sport o della cultura

Requisiti del partenariato e partner(s) ammissibili

Il partenariato si compone di almeno 2 promoter. Uno di essi è il soggetto proponente, mentre l’altro è un soggetto (della stessa tipologia di quelli ammissibili a presentare proposte vista sopra) di uno dei Paesi membri (PM) dell’UE (con l’aggiunta di Islanda, Norvegia, Svizzera, Turchia). Le soluzioni sono dunque:

scambio bilaterale: almeno 2 promoter di 2 PM diversi (min. 8 partecipanti per promoter)

scambio trilaterale: almeno 3 promoter di 3 PM diversi (min. 6 partecipanti per promoter)

scambio multilaterale: minimo 4 promoter di 4 PM diversi (min. 4 partecipanti per promoter)   

Azioni ammissibili

Scambi di giovani localizzati

Scambi di giovani itineranti (si svolgono in più di un PM)

Costi ammissibili

Costi di viaggio (al 70% negli scambi); 

Costi di vitto/alloggio (somma fissa giornaliera commisurata al tenore di vita dello Stato ospitante, per l’Italia 23 euro a persona per notte); 

Costi di organizzazione attività (somma fissa destinata al solo soggetto ospitante lo scambio, in relazione al numero di partner; circa 1100 per sc.bilaterale, 1400 per trilaterale); 

Costi di disseminazione e promozione dei risultati (fino a 500 euro per ciascun promoter);

Costi eccezionali (legati alle particolari esigenze di partecipanti in condizioni svantaggiate), e quelli legati a vaccinazioni e costi VISA.

Tematiche di intervento

Ogni progetto di scambio giovanile si articola intorno ad una tematica condivisa sulla quale i giovani possano confrontarsi (lotta alla povertà o alla discriminazione, folklore e tradizioni, sport, bellezze naturali, cinema, teatro, etc.) e ad un obiettivo specifico da raggiungere (ad esempio; mettere in scena una rappresentazione teatrale, partecipare ad una competizione sportiva, stilare un documento congiunto, rafforzare la memoria storica, coinvolgere i giovani nella vita politica, etc.) 

Durata progetto: max 15 mesi

Durata attività: max 21 giorni (con possibile visita preparatoria di max 2 notti)

Modalità di presentazione (mano, raccomandata, fede timbro postale ecc….)

A mano o mediante raccomandata, all’agenzia nazionale del soggetto proponente; fa fede il timbro postale

 

Andrea Festa

Informazioni su Andrea Festa

Avellinese di nascita, apolide nello spirito, scrive con passione. È il fondatore nonchè l'editore di questa testata giornalistica. Il mondo è un libro scrisse Sant'Agostino - chi non viaggia legge solo la prima pagina e Andrea, a quanto pare, lo ha preso alla lettera e non fa che viaggiare per una miscellanea sragionata di interessi. Laureato a Siena in Scienze Economiche e Bancarie, ha conseguito numerosi Master. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica locale, l'Avellino, il Risiko ed un buon bicchiere di vino. Oltre a scrivere per La Nostra Voce, su cui ha anche un blog, dirige una Società editoriale specializzata, anche, in Comunicazione Istituzionale, Marketing Territoriale e Uffici stampa.