Derby. Il Benevento gioca male ma porta a casa un punto prezioso

 

pa_banner

PAGANI – Finisce zero a zero ma alla fine il risultato, vista la vittoria del Pisa contro il Frosinone, va più che bene ai giallorossi che guadagnano un punto e restano nella zona che conta.

Parte bene il Benevento ma non dura più di dieci minuti dopo i quali consegna il pallino del gioco nelle mani degli azzurrostellati che per tutta la gara restano padroni del campo ed esaltano le qualità dell’estremo difensore giallorosso.

Già nella prima frazione di gioco, infatti, Gori è protagonista assoluto della gara e stacca il biglietto del migliore in campo con due parate strepitose e quando non ci arriva ci pensa il palo a fermare l’impeto dei padroni di casa. Il Benevento gioca una gara strana e si avvicina a Marruocco soltanto con tiri dalla distanza di Mancosu e Montiel che non sortiscono alcun effetto se non quello di far toccare palla anche a Marruocco.

Nella giornata del penultimo derby, tuttavia, ad impensierire più i giallorossi ci pensa D’Anna che come un principiante abbocca e trattiene, in area, leggermente Girardi che cade a terra e induce Olivieri a decretare il calcio di rigore. Uno a zero per la Paganese? Niente affatto. Sul pallone il neo entrato Scarpa che calcia centralmente e consente a Gori di respingere in angolo.

La partita termina qua con il forcing finale della Paganese e con il Benevento che nelle ultime due partite porta a casa soltanto due punti che gli consentono stasera di affiancare il Frosinone ad un solo punto dal Pisa che rientra prepotentemente in gioco per il quinto posto.

Bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno?