Boston, Fbi cattura il secondo fratello ricercato

pa_banner

BOSTON – La fuga dei due fratelli ritenuti responsabili delle bombe della maratona è finita in poco più di 24 ore. 

Dopo l’uccisione del primo, ad opera l’altra notte dell’Fbi, sempre la Polizia americana ha catturato anche il secondo. Dzhokhar Tsarnaev, appena 19 anni, è stato preso ferito, ma vivo, all’interno di una barca a vela sigillata nel cellophane e ferma nel giardino di un’abitazione di Franklin Street. Il proprietario di casa, per romepre la noia del coprifuoco imposto dalla Paolizia stessa, è uscito a prendere un po’ d’aria e ha notato tracce di sangue davanti alla barca.Ha guardato dentro e c’ha trovato il ragazzo. Allertata la Polizia, è stata subito circondata la zona. C’è stata una sparatoria, e poi un mediatore successivamente intervenuto ha convinto il ragazzo ad arrendersi.

Si temeva fosse imbottito di esplosivo e che si sarebbe fatto saltare in aria, fortunatamente non è stato così. La sua cattura servirà a conoscere i retroscena dell’attentato: ragioni, complicità e tutto quanto c’è da sapere. Non si sa ancora molto, ma il fatto che la Casa Bianca abbia ringraziato Mosca per la collaborazione può voler dire qualcosa.