Morto Buontempo. Storace: il leone si è spento combattendo fino all’ultimo.

ROMA – Si è spento a 67 anni il presidente della Destra, Teodoro Buontempo, già consigliere comunale di Roma per 16 anni, deputato per cinque legislature, dell’Msi e di Alleanza nazionale.

pa_banner

A dare l’annuncio della scomparsa del politico è stato il segretario nazionale della Destra, Francesco Storace, sul sito del “Giornale d’Italia”: “Teodoro Buontempo ci ha lasciato – è il titolo dell’articolo -. Il leone si è spento combattendo fino all’ultimo. Questa notte, alle 4.30, è salito in cielo circondato dall’amore della sua famiglia”.

Buontempo era stato colpito da una grave malattia ed era ricoverato in una clinica romana. Ancora non sono stati decisi né data né luogo dei funerali.

Una vita a destra Buontempo era nato a Carunchio, in provincia di Chieti. Ha cominciato l’attività politica sin da giovane ad Ortona a mare, sempre in Abruzzo, dove ha diretto le organizzazioni giovanili dell’Msi. A 22 anni si trasferisce a Roma dove partecipa alle lotte studentesche. Dirigente della Giovane Italia, nel 1970 diventa il primo segretario del Fronte della Gioventù di Roma. 

E’ stato deputato in cinque legislature, sempre nelle file di An e poi della Destra, nonché per 16 anni consigliere comunale di Roma dal 1981 al 1997. Dal dicembre 1993 al settembre 1994 ha ricoperto anche l’incarico di presidente del consiglio comunale. Nonostante la vicinanza a Gianfranco Fini, di cui in passato fu braccio destro, il 26 luglio 2007 annuncia la sua uscita da Alleanza Nazionale e partecipa alla fondazione della Destra di cui e’ presidente. Nel 2008 e’ stato candidato alla presidenza della provincia di Roma, di cui però poi divenne solo consigliere. Dal 2010, invece, e’ stato assessore alle politiche per la casa durante la giunta Polverini alla Regione Lazio.

Esponente della politica vera, quella di base, tra la gente e nelle sezioni, Buontempo per questo era stimato da tutti, camerati o compagni, amici o detrattori. Era considerato un ”pezzo” di politica romana, un pezzo di valore, che coniugava passione e onestà. Un politico d’altri tempi ma sempre pronto a cogliere i tempi che cambiavano.

Andrea Festa

Informazioni su Andrea Festa

Avellinese di nascita, apolide nello spirito, scrive con passione. È il fondatore nonchè l'editore di questa testata giornalistica. Il mondo è un libro scrisse Sant'Agostino - chi non viaggia legge solo la prima pagina e Andrea, a quanto pare, lo ha preso alla lettera e non fa che viaggiare per una miscellanea sragionata di interessi. Laureato a Siena in Scienze Economiche e Bancarie, ha conseguito numerosi Master. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica locale, l'Avellino, il Risiko ed un buon bicchiere di vino. Oltre a scrivere per La Nostra Voce, su cui ha anche un blog, dirige una Società editoriale specializzata, anche, in Comunicazione Istituzionale, Marketing Territoriale e Uffici stampa.