Gucci pronta a rilevare la Ginori: offerti 13 milioni

pa_banner

FIRENZE – E’ forse dietro l’angolo la svolta per la Richard Ginori, storica società colosso mondiale nel lusso. Un’offerta irrevocabile di 13 milioni di euro è pervenuta nelle scorse settimane da Gucci, altra azienda italiana punto di riferimento nel mondo nel settore del lusso.

L’azienda, infatti, che dava lavoro a 308 dipendenti, sembrava avviata su una strada senza ritorno, dopo che l’asta del 19 marzo scorso era andata deserta. Una settimana più tardi, invece, il 26, ecco la busta recapitata con l’offera della casa di Sesto Fiorentino. Tredici milioni di euro. “Un’offerta – spiegano da Gucci – che si basa sulla possibilità concreta di mettere insieme competenze e capacità di entrambe le azienda, per salvare una storica casa fiorentina, da sempre simbolo di qualità e artigianalità. Nel breve-medio periodo punteremo sul segmento del lusso. Intendiamo però investire in un programma industriale per sostenere i piani produttivi oltre che supportare Richard Ginori nei processi di innovazione e ricerca & sviluppo e sostenere i valori del Made in Italy attraverso la valorizzazione, la formazione e il mantenimento delle qualificate risorse umane già presenti in azienda”.

Proprio in virtù di tutto questo, l’impiego previsto è di 230 lavoratori. Proprio questa cifra, unita ai 13 milioni offerti da Gucci, è la basa della nuova asta per aggiudicarsi il marchio. L’asta si terrà il prossimo 22 aprile.