Cassa integrazione. Allarme della Fornero: un miliardo non basta

pa_banner

ROMA – Dopo l’allarme per l’esaurimento delle risorse previste per la cassa integrazione, il ministro del lavoro Elsa Fornero ha già iniziato a predisporre un piano. È questa la sintesi del suo intervento al Gr1 Rai dove per la prima volta il ministro esprime tutta la sua preoccupazione circa il timore che le risorse calcolate, da destinare al finanziamento della cassa integrazione, potrebbero anche non essere sufficienti. “Se riuscissi a destinare al finanziamento della cassa integrazione un altro miliardo di euro potrei dirmi soddisfatta, anche se c’è il rischio che possa non essere ancora sufficiente”.

Non sono mancate, nel suo intervento, le stoccate ai partiti che, secondo il ministro, sono “ più concentrati su questioni che riguardano l’esistenza e l’evoluzione dei partiti stessi piuttosto che sui problemi del Paese”.

Noi non sappiamo se il ministro ha ragione ma mentre a Roma si “parla” i dati dei primi mesi del 2013 confermano un’ulteriore accelerazione della crisi e delle difficoltà tanto che, per restare in tema, in alcune Regioni si è già arrivati all’esaurimento dei fondi destinati alla Cassa integrazione e in altre non è più sicuro che si arrivi a giugno.

Andrea Festa

Informazioni su Andrea Festa

Avellinese di nascita, apolide nello spirito, scrive con passione. È il fondatore nonchè l'editore di questa testata giornalistica. Il mondo è un libro scrisse Sant'Agostino - chi non viaggia legge solo la prima pagina e Andrea, a quanto pare, lo ha preso alla lettera e non fa che viaggiare per una miscellanea sragionata di interessi. Laureato a Siena in Scienze Economiche e Bancarie, ha conseguito numerosi Master. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica locale, l'Avellino, il Risiko ed un buon bicchiere di vino. Oltre a scrivere per La Nostra Voce, su cui ha anche un blog, dirige una Società editoriale specializzata, anche, in Comunicazione Istituzionale, Marketing Territoriale e Uffici stampa.