Quirinale. Bersani viene silurato e Marini non passa. Pd allo sbando

pa_banner

ROMA – Bersani è stato silurato, il Pd è ufficialmente in frantumi e Marini, che era entrato come Papa, è bruciato. E’ questa la sintesi della prima votazione per l’elezione del Presidente della Repubblica che ci consegna una sinistra spaccata e il candidato Pd, Pdl e LM che con soli 521 voti non raggiunge il quorum.

Tra un po’ si riparte con la seconda votazione e mentre le diplomazie si sono già messe all’opera il Pd e il Pdl vanno verso scheda bianca. Spunta di nuovo il nome di Prodi

Andrea Festa

Informazioni su Andrea Festa

Avellinese di nascita, apolide nello spirito, scrive con passione. È il fondatore nonchè l'editore di questa testata giornalistica. Il mondo è un libro scrisse Sant'Agostino - chi non viaggia legge solo la prima pagina e Andrea, a quanto pare, lo ha preso alla lettera e non fa che viaggiare per una miscellanea sragionata di interessi. Laureato a Siena in Scienze Economiche e Bancarie, ha conseguito numerosi Master. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica locale, l'Avellino, il Risiko ed un buon bicchiere di vino. Oltre a scrivere per La Nostra Voce, su cui ha anche un blog, dirige una Società editoriale specializzata, anche, in Comunicazione Istituzionale, Marketing Territoriale e Uffici stampa.