Porto di Salerno: lavori per lo scalo delle navi da crociera

pa_banner

SALERNO – Salerno come scalo delle navi da crociera. Il progetto, per il quale l’Autorità portuale del capoluogo beneficerà di 73 milioni di euro dei fondi del Por Fesr, fa parte dei Grandi Progetti che la Regione Campania ha messo in campo per cercare di portare modernizzazione in tutto il territorio della Felix.

Il progetto, già approvato dalla Commissione eiropea, prevede il potenziamento della fruibilità portuale e logistica della città, attraverso l’approfondimento dei fondali del canale di accesso. Il tutto per consentire l’ingresso e l’attracco anche a navi da crociera e a navi commerciali di grandi dimensioni, con pescaggio fino a 14 metri. Per arrivare a questo obiettivo saranno impiegate tecnologie dal bassissimo impatto ambientale, ma che garantiranno la massima efficienza. Potranno quindi approdare in porto tutte le tipoligie merceologiche sulle quali puntano le grandi compagnie di navigazione.

Attraverso il consolidamento delle banchine, poi, si potrà ottenere un dragaggio a profondità maggiore della quota di imbasamento. Inoltre, l’allargamento dell’imboccatura portuale consentirà l’ingresso di navi da crociera e navi commerciali di maggiore stazza. Il molo di sopraflutto verrà prolungato per difendere la struttura portuale da eventuale moto ondoso.

Il tutto con duplice conseguenza positiva. Aumento della movimentazione delle marci (la tendenza del mercato dell’auto segna un miglioramento) e rivalutazione del prezzo degli immobili ubicati nell’area. Lavori, quelli al porto di Salerno, che andranno a formare una sinergia con il “Grande Progetto Logistica e Porti. Sistema integrato portuale di Napoli”, per rafforzare il sistema del trasporto marittimo della regione Campania in termini di capacità logistica.

Domenico Bonaventura

Informazioni su Domenico Bonaventura

Classe 1984, lacedoniese d'origine e lacedemone di spirito. Direttore responsabile de Lanostravoce.info. Appassionato di attualità politica, sportiva e mediatica. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo Comunicazione politica, economica ed istituzionale, presso la Luiss "Guido Carli" di Roma. Sono autore del saggio "Parole e crisi politica" (Ilmiolibro.it - 2013). Iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, collaboro con la redazione di Avellino de Il Mattino e sono responsabile di diversi uffici stampa.