Ultima settimana da Presidente per Cimitile. Poi la nomina a commissario

 BENEVENTO – Si dice che tre indizi facciano una prova. Eppure, in questo caso, potrebbe bastarne uno. Da Venerdì prossimo, con tutta probabilità Aniello Cimitile diventerà commissario straordinario della Provincia di Benevento. Non c’è la conferma ufficiale e il condizionale resta d’obbligo, ma un’ abitudine ormai consolidata lascia pochi dubbi.

Il grande indizio di cui parlavamo in apertura porta direttamente a Roma. Sul colle del Quirinale, in particolare. Fino ad oggi, infatti, per le province già commissariate è sempre arrivato il decreto presidenziale il giorno immediatamente successivo alla fine del mandato, e In riferimento alla legislatura beneventana, la scadenza naturale dice giovedì 18. Ecco perchè, il 19, diventa il primo giorno utile.

Aniello Cimitile, eletto alla Rocca nell’ormai “lontano” 2008, e oggi pronto a calarsi nei panni di commissario, dovrebbe tenere le redini del governo fino al 31 Dicembre, almeno stando alle disposizioni previste nel testo della cosiddetta “Spending Review.” E in questo lasso di tempo, il professore di Pomigliano d’Arco, erediterà tutti i poteri dell’ Ente. Nelle sue mani andranno, oltre alla presidenza, anche il Consiglio e la Giunta. Un vero e proprio super commissario insomma, affiancato da altri due o forse tre “sub-commissari”, nominati direttamente dal Prefetto di Benevento, ai quali verranno assegnate deleghe e funzioni ben definite.

In attesa del decreto in arrivo dal Quirinale però, un dato certo è già bello che servito: Oggi per Cimitile è iniziata l’ultima settimana da Presidente. E lo stesso discorso vale per la folta squadra di assessori e consiglieri, protagonisti di una controversa e tormentata legislatura.