Bloomberg: Marchionne valuta spostamento Fiat negli Usa. Il Lingotto: Non è all’ordine del giorno

pa_banner

TORINO – A lanciare la bomba è l’agenzia americana Bloomberg: Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fiat e Chrysler, starebbe valutando lo spostamento del quartier generale del gruppo da Torino a Detroit.

L’operazione logistica avverrebbe, sempre stando a quanto comunicato da Bloomberg, una volta completata l’operazione di fusione tra le due società. L’agenzia cita persone informate, ma chiarisce che nessuna decisione è stata al momento presa. Si attendono commenti (e magari smentite) da parte del Lingotto.

19:36 – La replica della Fiat: “Ieri l’agenzia Bloomberg riferiva che secondo alcuni esperti la Fiat starebbe valutando la possibilità di trasferire la sede legale della società negli Stati Uniti. L’informazione, tutt’altro che nuova, è stata pubblicata stamattina da alcuni quotidiani italiani e ripresa oggi pomeriggio dalle agenzie di stampa, e da numerosi siti internet.

In realtà si tratta di una non notizia in quanto la stessa Bloomberg ha sottolineato che “nessuna decisione è stata presa e che altre opzioni sono in corso di esame”.

Questo argomento, più volte trattato nell’ultimo anno dai media di tutto il mondo, non è all’ordine del giorno come recentemente ha ricordato l’amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne”.