Don Gallo. L’omelia di Bagnasco interrotta da fischi e “Bella Ciao”

GENOVA – Genova sabato ha salutato don Gallo, scomparso mercoledì a 84 anni. Circa tremila persone, accorse da tutta Italia,  hanno accompagnato in chiesa il feretro del prete dei No Global, colorando le strade di Genova con sciarpe e maglie rosse, pugni alzati, bandiere della pace e dei No Tav, striscioni dei centri sociali.

pa_banner

Un funerale tra politica e polemiche quello dell’ultimo addio al prete “angelicamente anarchico”, con l’omelia del Cardinale Bagnasco più volte interrotta da fischi e da un coro che ha intonato Bella Ciao.