Mafia. Trovati i corpi carbonizzati di due narcotrafficanti

PALERMO – Sono stati trovati dai Carabinieri a Casteldaccia in provincia di Palermo i due cadaveri carbonizzati che, secondo le prime indagini, potrebbero essere quelli di Juan Ramon Fernandez, 57 anni, e Fernando Pimentel, 36 anni, coinvolti nell’indagine che ieri ha azzerato la cosca mafiosa di Bagheria. I cadaveri sarebbero stati segnalati al Ros da una telefonata anonima che avrebbe dato precise indicazioni sul luogo in cui i due uomini si trovavano.

pa_banner

Sullo sfondo il traffico di droga con il Canada e la guerra tra i clan mafiosi canadesi.

Le indagini dei Carabinieri, proprio in questa direzione, hanno già portato ai primi arresti. Si tratta di Pietro e Salvatore Scaduto, uomini d’onore della “famiglia” di Bagheria fermati con l’accusa di omicidio premeditato.