La Lega a testa bassa sul Ministro De Girolamo: non ci rappresenta

ROMA – Una giovane ragazza beneventana, che è da sabato scorso il ministro delle Politiche agricole, non può rappresentare “al meglio” gli interessi della Lombardia in sede europea. Specie nelle trattative sul latte.

pa_banner

E’ questa la sintesi brutale delle dichiarazioni rilasciate dall’Assessore regionale lombardo all’Agricoltura, il leghista Gianni Fava.

“I problemi del settore agricolo e la loro specificità ci spingono a intervenire direttamente nel processo di negoziazione a livello europeo, senza più alcuna mediazione”, ha spiegato Fava a proposito del rapporto con l’Unione Europea.  “Non possiamo pensare – ha continuato in una nota – che una giovane ragazza beneventana possa conoscere meglio di noi le vicende del latte e ci rappresenti al meglio a Bruxelles”.