Cultura della legalità: il Premio Siani al giornalino del Liceo Classico “F. De Sanctis” di Lacedonia

pa_banner

LACEDONIA – “Selezionato per le sollecitazioni che offre dal punto di vista educativo, etico e morale”.

Il Premio Giancarlo Siani prende la via di Lacedonia. Le motivazioni di un riconoscimento così importante, dedicato al miglior giornalino scolastico, possono inorgoglire davvero professori e alunni della I° Liceo Classico Francesco De Sanctis di Lacedonia, il cui lavoro è stato scelto tra quelli di circa quattrocento istituti di tutta Italia. “Voltiamo pagina”, questo il titolo del giornalino redatto dai ragazzi, nell’ambito dei Programmi operativi nazionali, sotto la supervisione della professoressa-direttore Lucia Mattera, è stato insignito del premio nell’ambito del prestigioso concorso nazionale “Il Miglior Giornalino Scolastico Carmine Scianguetta”, in memoria del direttore didattico irpino, scomparso nel 1999, che volle fortemente il concorso. Esso, patrocinato da Ministero dell’Istruzione, Regione Campania, Ordine dei Giornalisti, Provincia di Avellino, USR Campania e Comuni di Manocalzati, Candida, Parolise e San Potito, si è tenuto come ogni anno nella splendida cornice del Castello di Manocalzati.

“Il valore del progetto editoriale sta nel tradurre il fermento culturale di questi giovani ragazzi in valore sociale”, recita un altro passo delle motivazioni che hanno indotto la giuria, composta da docenti e giornalisti, a scegliere il giornalino dello storico istituto lacedoniese tra le centinaia in concorso. Il premio Giancarlo Siani, dedicato al giovane giornalista del Mattino ucciso nel 1985 dalla camorra a soli ventisei anni, è un riconoscimento ambito, nella cui assegnazione si considera il miglior prodotto dedicato alla sensibilizzazione delle giovani generazioni sul tema della legalità.

Proprio questo aspetto è stato riconosciuto all’interno di “Voltiamo pagina”. “Dalle numerose fotografie – prosegue la giuria nel motivare la propria scelta – risulta tangibile e contagiosa una partecipazione viva e attiva di tutti gli studenti che, non più spettatori passivi, diventano esempio concreto per i loro coetanei e per le loro famiglie. Alunni e insegnanti sembrano aver capovolto il modo di guardare la realtà. Non si chiedono più che cosa offre il proprio territorio, ma cosa facciamo noi per migliorarlo. Il giusto incipit per cambiare il mondo”.

Domenico Bonaventura

Informazioni su Domenico Bonaventura

Classe 1984, lacedoniese d'origine e lacedemone di spirito. Direttore responsabile de Lanostravoce.info. Appassionato di attualità politica, sportiva e mediatica. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo Comunicazione politica, economica ed istituzionale, presso la Luiss "Guido Carli" di Roma. Sono autore del saggio "Parole e crisi politica" (Ilmiolibro.it - 2013). Iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, collaboro con la redazione di Avellino de Il Mattino e sono responsabile di diversi uffici stampa.