Benevento, il 10 maggio presentazione dei finalisti del “Premio Strega 2013”

Fiera Di Calitri prova

 

BENEVENTO – Per il quinto anno consecutivo, Benevento ospiterà la serata di presentazione dei 12 finalisti della 67esima edizione del Premio Strega. 

La manifestazione si svolgerà venerdì 10 maggio al teatro San Marco, a conferma del feeling che ormai da molti anni caratterizza il rapporto tra il celebre premio letterario e il capoluogo sannita. A Palazzo Paolo V, durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento del prossimo 10 maggio, il rappresentante della Fondazione Bellonci, Stefano Petrocchi, ha affermato che: “ Sarà un’edizione glocal, con il Premio Strega che mantiene le sue radici a Benevento, ma, contemporaneamente, allarga il suo prestigio nazionale e internazionale, consentendo a Benevento di essere per un fine settimana, sotto i riflettori e lo sguardo del mondo intero”.

Allo stesso modo, Alberto Foschini, presidente della Strega Alberti Spa, ha ricordato durante il suo intervento: “ Ormai, quello tra il Premio Strega e la città di Benevento, è un legame d’intesa che cresce anno dopo anno.  L’azienda Strega Alberti, opera in questo territorio da 150 anni, e si riconosce nell’identità di questa città, allo stesso modo come Benevento è orgogliosa del marchio Strega, diventato un vero e proprio vanto per la città stessa. Un’azienda mai come in un periodo così difficile e critico come quello che stiamo vivendo, deve avere come punto di riferimento la cultura”.

Come di consueto, al salone di Palazzo Paolo V, a fare gli onori di casa, erano presenti  il sindaco Fausto Pepe e l’Assessore alla cultura, Raffaele Del Vecchio, il quale ha spiegato alcune novità: “La decisione di utilizzare il Teatro San Marco non è casuale, poiché è una struttura che si trova al centro della città, rinnovata e particolarmente capiente, visto che da parte nostra, è doveroso dare la possibilità a quanta più gente possibile di partecipare all’evento”.  

I giorni 8 e 9 maggio, saranno aperti i bookshop a Palazzo Paolo V, mentre la serata del 10 maggio, sarà presentata da Veronica Pivetti, ma senza le letture, che lo scorso anno erano state affidate a un gruppo di attori beneventani, i quali così avevano presentato i 12 finalisti dell’edizione 2012. Inoltre, chi non riuscirà ad entrare al Teatro San Marco, potrà lo stesso seguire la manifestazione in streaming sul sito ufficiale dell’evento, grazie al servizio di diretta offerto da Ntr24 e sfruttando lo spostamento del Premio Strega dal giovedì al venerdì, è stato creato un “pacchetto turistico” valevole per il fine settimana 10-12 maggio, che offrirà ai turisti, che intendono seguire la diretta al San Marco, la possibilità di visitare la Benevento Unesco. Attraverso questa formula weekend, i turisti potranno scegliere anche dove alloggiare, dai B&B del centro, fino alle sistemazioni in hotel e alberghi a 3 e 4 stelle.

Il sindaco Pepe, chiudendo la conferenza, ha affermato che: “ Il feeling che si è venuto a creare tra la città di Benevento e il Premio Strega è straordinario, sono felice che sia un evento così sentito dalla cittadinanza, così come sono contento del legame che si è creato tra la ditta Strega Alberti, Benevento e la Fondazione Bellonci”. Infine, un ultimo riferimento a quanto oggi sia difficile investire in cultura, con l’attuale crisi economica : “Ormai in Italia, la cultura è quasi del tutto estranea a qualsiasi tipo di finanziamento, avere un Assessorato alla cultura, oggi, è un po’ come sventolare una bandiera”.

A partire da questa edizione del Premio Strega, per la prima volta sul sito del premio, i giurati potranno votare i libri con un metodo sicuro e anonimo, che sostituisce il voto espresso via fax o attraverso il telegramma. Il nuovo sistema di voto, a cui si accede da un’area del sito riservata ai giurati e attiva dal 29 aprile, si aggiunge al voto tradizionale espresso attraverso la consegna o l’invio della scheda cartacea.

Dopo la serata del 10 maggio a Benevento, la prima votazione si terrà il 12 giugno a Casa Bellonci, con lo spoglio dei 400 Amici della Domenica; a questi si aggiungono i 60 “lettori forti”, segnalati dalle librerie indipendenti associate all’Associazione Librai Italiani e dai gruppi di lettura coordinati da 10 Istituti Italiani di Cultura all’estero, ognuno titolare di una preferenza collettiva. Il 4 luglio, nello scenario del Ninfeo di Villa Giulia a Roma, ci sarà la seconda votazione e la proclamazione del vincitore della 67esima edizione del Premio Strega.

Ecco i titoli dei 12 autori che si contenderanno il Premio Strega 2013: “Apnea” di Lorenzo Amurri (Fandango); “El especialista de Barcelona” di Aldo Busi (Dalai editore); “Romanzo irresistibile della mia vita vera” di Gaetano Cappelli (Marsilio); “Cate,io” di Matteo Cellini (Fazi); “Sofia si veste sempre di nero” di Paolo Cognetti (minimum fax); “Mandami tanta vita” di Paolo di Paolo ( Feltrinelli); “Il cielo è dei potenti” di Alessandra Fiori (e/o); “Atti mancati” di Matteo Marchesini (Voland); “Le colpe dei padri” di Alessandro Perissinotto (Piemme); “Figli dello stesso padre” di Romana Petri (Longanesi); “Resistere non serve a nulla” di Walter Siti (Rizzoli); “Nessuno sa di noi” di Simona Sparaco (Giunti).