Europei U21. L’Italia strapazza Israele e vola in semifinale, ma perde Insigne

pa_banner

TEL AVIV – Serata in agrodolce per l’Under 21 di Devis Mangia.

All’euforia per il 4-0 rifilato ai padroni di casa di Israele che vale il biglietto per la semifinale degli Europei di categoria, infatti, si contrappone l’apprensione e l’irritazione per l’infortunio (che pare grave) occorso al fantasista del Napoli e degli Azzurri, Lorenzo Insigne, anche stasera uno dei migliori in campo. Apprensione perché quasi certamente il folletto partenopeo dovrà fare anzitempo i bagagli. Irritazione per la dinamica del fallo, un’entrataccia di Golaza (successivamente espulso per un altro intervento assassino su Saponara) che ha fatto piegare su se stessa la caviglia sinistra di Insigne.

Oltre all’infortunio del numero 10, dicevamo, la grande prestazione dei ragazzi di Devis Mangia. Una squadra che non ha mollato un centimetro, neanche al novantesimo e con quattro reti di vantaggio. Saponara, doppio Gabbiadini e poi Florenzi. E’ un Under davvero spettacolare. Un potenziale offensivo da fare letteralmente paura. Certo, ora senza Insigne si perderà qualcosa in termini di fantasia e improvvisazione del gioco d’attacco, ma il Commissario tecnico saprà certamente ovviare all’assenza della punta ossigenata.

L’ultima gara del girone ci vedrà affrontare i pari età della Norvegia. Una squadra tecnica, tignosa e in salute, per una gara che varrà la prima piazza.