Alfano: O il governo rispetta il programma o andiamo tutti a casa

pa_banner

ROMA – “Il destino del governo è legato al programma e se esso non viene realizzato il governo non va avanti”.

Parole non esattamente al miele, quelle pronunciate oggi pomeriggio da Angelino Alfano, vicepresidente del Consiglio e segretario del Popolo della libertà, durante il Festival del Lavoro di Fiuggi. “Tasse, cuneo fiscale e detassazione delle nuove assunzioni: sono questi i tre punti sui quali dobbiamo intervenire, partendo ovviamente dall’Iva”, ha poi detto Alfano, che avrebbe avuto una cena piuttosto “movimentata” con Enrico Letta.

Ad Alfano replica Stefano Fassina, ex responsabile economico del Partito democratico e viceministro all’Economia: “Nessuno nel governo vuole aumentare le tasse”, dichiara Fassina. Intanto, il titolare del dicastero di via XX Settembre Saccomanni fa sapere che ci sono difficoltà a reperire risorse per evitare l’aumento dell’Imposta sul valore aggiunto: “Ci è difficile finanche trovare un miliardo”. 

Figurarsi gli otto che sono necessari.