Esplode fabbrica di fuochi d’artificio nel pescarese

PESCARA-Un vero e proprio terremoto:questa è stata la sensazione che la violenta esplosione in una fabbrica di fuochi d’artificio a Villa Cipressi di Città Sant’Angelo vicino  Pescara.
Al momento il bilancio è di un morto, tre feriti gravi e tre dispersi. Due le esplosioni verificatesi: la prima alle 10.30 e la seconda mezz’ora dopo, ha colpito anche una squadra dei vigili del fuoco che era intervenuta sul posto per i soccorsi.
La questura di Pescara ha comunicato poco fa che è stato estratto dalle macerie un morto, di cui si ignora ancora l’identità e tre feriti gravi. I vigili del fuoco stanno operando con 5 squadre e un elicottero. Gli effetti dell’esplosione avrebbero coinvolto anche due abitazioni e innescato un incendio molto vasto. Si sta allestendo anche un ospedale da campo.

pa_banner

Un vigile è stato ferito e nella fabbrica c’è ancora parecchio materiale inesploso quindi la cautela nell’avvicinarsi alle fiamme è massima. Il boato è stato sentito a 20 km di distanza e si tratta della maggiore fabbrica di questo tipo della zona, la «Pirotecnica abruzzese» di Mauro di Giacomo.