L’esercito spara sulla folla:70 morti a Il Cairo

IL CAIRO-Una tragedia di almeno 70 vittime che sarebbero rimaste uccise al Cairo a causa dei colpi di arma da fuoco esplosi dalle forze di sicurezza contro la folla durante una delle tante manifestazioni a sostegno dell’ex presidente dell’Egitto, l’islamista Mohamed Morsi.

pa_banner

A denunciarlo Gehad el-Haddad, portavoce dei Fratelli Musulmani cui fa capo lo stesso deposto capo dello Stato. “Non sparano per ferire, sparano per uccidere. Le lesioni da proiettile sono alla testa e al torace. Nel fiume ci sono decine di corpi”. 

Alcuni testimoni parlano di decine di corpi trasportati negli obitori e la tv Al Jazeera ha parlato di 120 morti e oltre 4.500 feriti nei duri davanti alla moschea di Rabaa el Adaweya.