Al via Musica nel Parco del teatro Gesualdo con Omar Sosa

AVELLINO- Da Alessandra Valentino, responsabile dell’ufficio stampa del Teatro Carlo Gesualdo, riceviamo e pubblichiamo:

Fiera Di Calitri prova

Avellino, 12 luglio 2013 – Conto alla rovescia per l’inizio della terza stagione di Musica al Parco.
La rassegna estiva del Teatro Gesualdo da il via, domenica 14 luglio, al suo “giro del mondo” in 5 concerti.

L’apertura del festival internazionale di musica Jazz della città di Avellino, organizzato dal Teatro “Carlo Gesualdo” in collaborazione con il Teatro Pubblico Campano, con la direzione artistica dell’associazione “I senza tempo”, è affidata alla pianista giapponese Chihiro Yamanaka.

Ma Musica al Parco è tanto altro ancora. Nel meraviglioso scenario del parco verticale del Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino, le cinque serate in compagnia dei più grandi interpreti del Jazz internazionale si arricchiranno di incontri, dibattiti, concorsi, proiezioni e qualche ospite d’eccezione.

Anche per questa edizione ci sarà il gradito ritorno di Retropalco la rubrica di interviste all’artista curate dal critico musicale Alceste Ayroldi.

E per la prima volta in assoluto al pubblico di Musica al Parco sarà data l’occasione di degustare degli aperitivi d’autore prima dell’inizio del concerto.

In occasione del concerto di apertura di Chihiro Yamanaka “After Hours Summer Tour” il Sosushi di Avellino, noto ristorante di cucina Giapponese, e l’azienda vinicola Telaro di Roccamonfina (Ce) offriranno al pubblico del Teatro comunale irpino, una serie di degustazioni a base di pesce freschissimo e i vini della tradizione campana.

E non finisce qui. La cerimonia di inaugurazione di domenica 14 luglio inizierà alle ore 20:15 con l’intrattenimento sonoro di due “hang drummer” d’eccezione. Si tratta di Domenico Monda e Alessandro Ferrentino che, posizionati in parti diverse del parco, accompagneranno il pubblico del “Gesualdo” fino all’inizio dello spettacolo, con i loro strumenti musicali particolarissimi e rari. 

Inoltre, nel corso delle cinque giornate del festival si terrà “Avellino Suona Bene” festival  dedicato ai giovani talenti musicali irpini, che si esibiranno come “gruppo spalla”, introducendo i concerti dei mostri sacri del Jazz internazionale.

A debuttare sul palco di Musica al Parco 2013, domenica 14 luglio, ci saranno i giovanI e talentuosI pianistI  Francesco La Verde e Salvatore Di Benedetto

Tutte le serate di Musica al Parco saranno introdotte dal conduttore, ormai di casa a Musica al Parco: Tonino Bernardelli che con la sua simpatia, preparazione e professionalità accompagnerà lo spettatore in questo viaggio musicale in giro per il mondo.

Intanto l’organizzazione di Musica al Parco fa sapere che il concerto di Ara Malikian, previsto per il 19 luglio, è stato annullato a causa di un gravissimo lutto familiare che ha colpito l’artista.

Al posto del violinista libanese ci sarà un altro concerto da non perdere.
Domenica 28 luglio sarà in scena il grande  pianista Cubano Omar Sosa, con il suo ultimo lavoro musicale “Calma”.

Di seguito una scheda dell’artista

Pianista eccezionale, poliglotta musicale che unisce i continenti, Omar Sosa, tra l’utopia e la realtà, è un’allegoria dello scambio artistico universale. Nato nel 1965 a Camagüey, a Cuba, comincia a studiare musica a otto anni al conservatorio municipale, dove si avvicina alle percussioni, e in particolare alle marimba. Continua il suo cursus alla Scuola Nazionale di Musica dell’Avana, poi all’Istituto Superiore d’Arte. Segue una formazione accademica di composizione, armonia e strumentazione. Forte di questa base teorica, si avvicina allora al pianoforte, che l’aveva sempre affascinato per il suo carattere orchestrale e percussivo, diventando presto il suo strumento preferito. La pratica del pianoforte, che Omar suona da autodidatta, sarà sempre influenzata da quella delle percussioni: è il suo stile personale, di grande audacia ritmica, diventato ormai il suo tratto caratterizzante. Tra i progetti più recenti è interessante citare anche la collaborazione in Italia con il Solis String Quartet, in Sardegna Isolanos con i Tenores di Oniferi e Abbas y Aguas con Enzo Favata e Marcello Peghin e il nuovo straordinario trio con Paolo Fresu e Trilok Gurtu. Omar Sosa esemplifica perfettamente lo spirito di Duke Ellington come creatore di una musica che trascende le categorie, testimoniata anche dai circa 20 album come leader: è un musicista planetario che meglio rientra nella world music, nella sua classificazione più ampia. La sua curiosità, uno spirito musicale generoso, una dedizione al gruppo come elemento fondamentale della creazione, e un’apertura a sonorità nuove e combinazioni insolite animano tutto ciò che Omar fa. La sua ricerca di libertà musicale trascende l’ortodossia e impersonifica la determinazione di Monk, nel non voler suonare mai la stessa cosa due volte. Sosa realizza un linguaggio jazz globale ma esaustivo, stilisticamente unico, che celebra la diversità delle anime della musica delle Americhe e oltre.

L’appuntamento con Musica al Parco è per domenica 14 luglio a partire dalle ore 20.00. (il concerto della Yamanaka inizierà alle ore 21.00).

Biglietti (12 euro) disponibili presso il Botteghino di Piazza Castello aperto dal martedì al sabato dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 20. Domenica apertura alle ore 17.00. Infoline 0825771620.

In caso di pioggia lo spettacolo si terrà all’interno del Teatro.