Il diario di Rebecca di G.De Nisco ed Oblio di Mazza stasera al Carcere Borbonico di Avellino

AVELLINO – Tra le letture dal Carcere della “Bella Estate”, rassegna culturale organizzata dal gruppo editoriale Mephite, si inserisce quella di Giuseppe De Nisco, autore sia di prosa che di poesia, che leggerà e commenterà con il pubblico alcuni passi del suo ultimo lavoro, Il Diario di Rebecca, un libro che parla di microstorie, di piccoli avvenimenti legati a fatti storici macroscopici ed ambientati nel ‘600.

pa_banner

L’evento era stato organizzato per ieri sera presso il Carcere Borbonico di Avellino ma rinviato a stasera alle ore 20 nel cortile del Carcere, in osservanza al lutto nazionale indetto ieri per le 38 vittime dell’incidente di Monteforte.

Alle 21 seguirà nella sala ripa la pieces teatrale ideata, scritta ed interpretata da Salvatore Mazza. L’opera parla di Dano che passa i giorni con il suo manichino Bill che gli racconta vicende, paure e fantasie più remote.

Una serata da non perdere a nessun costo.