I renziani del Sannio si riuniscono a S.Agata dei Goti

BENEVENTO- Anche a Benevento i renziani si organizzano in vista del Congresso del  Pd. I renziani del Sannio si sono incontrati sabato scorso, a S. Agata de’ Goti per parlare di Sud. Alla riunione erano presenti diversi esponenti dell’area renziana del Mezzogiorno e la summa dell’incontro è stata la sottoscrizione di un documento a firma Big Bang Campania, NetDem ed EcoDem Campania per avere primarie aperte a tutti i livelli.

Queste le parole del renziano doc Angelo De Marco: “Il nostro obiettivo è quello di stabilire una data per il congresso del Partito Democratico, ma soprattutto le sue regole. Se non dovessero essere cambiate e rimanere quelle utilizzate per gli scorsi congressi, secondo cui possono partecipare solo gli iscritti al partito a livello locale e provinciale, mentre sono aperte a livello regionale e nazionale, non escudo che potremmo partecipare con una nostra ‘lista’ anche alle primarie locali e provinciali. Abbiamo cercato di riunire i movimenti e le associazioni che sono sorte in vista delle politiche dello scorso febbraio che avevano delle differenze tra loro, ma nulla di insanabile. Non esiste una rottura tra Cocca e Nardone, di certo non sul piano personale, ma divergenze dovute al differente modo di interpretare la politica di Renzi. Con Cocca, politico navigato, non si percorrono i principi del ricambio generazionale e del soggetto interessato alla vita politica, ma che non sia un politico di professione.” Del M5S dice: “Sono stati il primo partito alle ultime competizioni elettorali nel capoluogo, ma non per meriti di attivismo e di programmi. Per il modo in cui sono nati, avrebbero molto materiale a Benevento per crescere ed ottenere consensi, ma credo che il loro successo sia stato solo un segno di protesta della gente, stanca della solita politica e dei soliti nomi. Inoltre non abbiamo mai avuto contatti e confronti con gli attivisti di Benevento”.