Crisi. Letta: se cade il governo tutti gli italiani pagheranno l’Imu

BAKU – Sale la tensione e il Presidente del Consiglio, da Baku in Azebaijan, fa sapere ai suoi avversari che “per evitare che gli italiani paghino la rata di settembre e dicembre dell’Imu c’è bisogno di un Governo e di un Parlamento”.

pa_banner

Un messaggio forte alle forze politiche che in Italia, da mesi, si scontrano sull’abilizione dell’Imu sulla prima casa e sui terreni agricoli. 

“Per cambiare l’Imu, riformarla e evitare che gli italiani paghino la rata di settembre e dicembre – ha detto Letta -, c’e’ bisogno di un governo e di un parlamento. Se non ci fossero governo e parlamento gli italiani pagherebbero l’Imu. Vorrei che tutti ne fossero consapevoli. Invito tutti a rileggersi il mio discorso in Parlamento. Gli impegni che ho preso -ha concluso Letta- verranno mantenuti ma invito anche a riflettere sul concetto che ho espresso”

Andrea Festa

Informazioni su Andrea Festa

Avellinese di nascita, apolide nello spirito, scrive con passione. È il fondatore nonchè l'editore di questa testata giornalistica. Il mondo è un libro scrisse Sant'Agostino - chi non viaggia legge solo la prima pagina e Andrea, a quanto pare, lo ha preso alla lettera e non fa che viaggiare per una miscellanea sragionata di interessi. Laureato a Siena in Scienze Economiche e Bancarie, ha conseguito numerosi Master. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica locale, l'Avellino, il Risiko ed un buon bicchiere di vino. Oltre a scrivere per La Nostra Voce, su cui ha anche un blog, dirige una Società editoriale specializzata, anche, in Comunicazione Istituzionale, Marketing Territoriale e Uffici stampa.