Al Carcere Borbonico i Grimoon & Margareth

AVELLINO – Stasera al Carcere Borbonico di Avellino alle 21.30 nel cortile andranno in scena i Grimoon & Margareth. I Grimoon sono una parentesi unica nel mondo musicale italiano, sia per le loro sonorità noir psichedeliche con molte influenze (Arcade Fire, Venus, The Black Heart Procession, Black Mountain, Calexico), sia per il legame con il mondo delle immagini. I concerti dei Grimoon sono momenti magici: il loro originale spettacolo di musica e cinema oscilla tra il circo, la magia, il noir e un immaginario infinito di personaggi affascinanti. Quest’estate portano nei festival il loro suono rock psichedelico dell’ultimo album “Le déserteur”, pubblicato nel 2012 per Macaco Records/Audioglobe, prodotto da Pall Jenkins dei Black Heart Procession e registrato tra San Diego e Preganzol (TV), raccontando storie di deserti e disertori, uomini senza occhi e pittori illuminati.

pa_banner

Nati a Mestre nel 2006 come gruppo a cinque elementi con il progetto di rispolverare il pop perduto. Registrano due demo autoprodotti, Margareth (2006), e Out of the City (2007). Il 2008 è anno di cambiamenti: Niccolò (batteria) e Andrea (chitarra) partono alla volta di New York, per studiare musica. In formazione ‘trio’ (voce/chitarra, basso, piano/tromba) continuano a suonare e a fine anno incidono un altro demo autoprodotto, This Town, che fanno circolare da gennaio 2009. Niccolò torna, Andrea rimane a New York. Con un’inedita formazione a quattro elementi nel 2010 nasce il loro primo disco, White LineFractals, presentato ufficialmente lo scorso 27 gennaio, è il loro nuovo disco. Il secondo album ufficiale della band è un disco importante, di ampio respiro internazionale, icercato e maturo. Istanti di alt-rock, sentieri azzurri di pop lisergico e miraggi d’armonie.