Al Gesualdo Ficarra e Picone

Avellino- Si arricchisce, con un nuovo evento fuori programma, il cartellone del Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino guidato dal presidente Luca Cipriano.

pa_banner

Ad Avellino arriva la coppia comica più famosa d’Italia. Il duo satirico più irriverente della televisione italiana.  Vengono dalla Sicilia e sono «Nati stanchi», ma proprio con i loro modi compassati hanno conquistato tutto lo “Stivale”. Sono i mitici Ficarra e Picone, al secolo Salvatore e Valentino, e il 13 novembre saranno al Teatro “Carlo Gesualdo” con il loro fortunatissimo «Apriti Cielo».

Hanno fatto ridere l’Italia intera dal palcoscenico di Zelig Circus. Commentano quotidianamente le notizie del nostro Paese con dissacrante ironia seduti dietro la scrivania di Striscia la Notizia. Al Cinema i loro film fanno impazzire i botteghini e a Teatro fanno registrare il tutto esaurito.

Dopo il concerto Unplgugged dei Negrita in programma per il 7 novembre, arrivano al Teatro comunale irpino Ficarra e Picone, per il secondo dei grandi eventi fuori cartellone della dodicesima stagione teatrale del “Gesualdo”, organizzata in collaborazione con il Teatro Pubblico Campano.

Dopo il grande successo ottenuto nel 2004 con l’esilarante «Vuoti a perdere» proposto al pubblico del Teatro “Carlo Gesualdo”, il prossimo 13 novembre Ficarra e Picone tornano ad Avellino con «Apriti Cielo» un nuovo lavoro interamente scritto dai due caratteristi siciliani, in tour dal 2012.

Ficarra e Picone, prendendo spunto da dalla vita di tutti i giorni, piena di cronaca nera, politica, religione e tanto altro, ci offrono, con la leggerezza che li contraddistingue, una riflessione divertente sulla nostra società e sulla nostra nazione, regalandoci «Apriti Cielo», uno spettacolo dai colori forti e dalle sfumature imprevedibili in cui troveranno spazio storiche gag e nuove trovate ideate per l’occasione e ancorate alla cronaca di tutti i giorni.

Come i precedenti lavori, anche «Apriti Cielo» si costituisce di quadri, che, a loro volta, rappresentano la vita quotidiana con i suoi paradossi al limite dell’assurdo.

Un cadavere tra i piedi di due improbabili tecnici della tv, è solo una sfortunata coincidenza o, come nella migliore “dietrologia italiana”, c’è un oscuro manovratore? Le leve del potere attuale sono in mano a “menti raffinatissime” disposte a tutto, o a uomini normali con i loro limiti? Il fanatismo religioso apre le porte del paradiso o da vita a situazioni dai risvolti assurdi e perciò divertenti? A tutti questi interrogativi, i due comici siciliani proveranno a dare a modo loro una risposta.

Il costo dei biglietti per assistere al nuovo spettacolo di Ficarra e Picone «Apriti Cielo» sarà di 25 euro per la Platea e 20 euro per la Galleria e saranno acquistabili ai botteghini di piazza Castello a partire da martedì 13 agosto.