Strage di Lauro. Ora i medici cercano di salvare il feto. Per Carolina è morte clinica

AVELLINO – La follia di Lauro, dove un uomo ha sparato per uccidere i suoi vicini per futili motivi, ha riportato vittime tra la famiglia Sepe ma anche una situazione drammatica per Carolina, la 25enne incinta raggiunta alla testa da un colpo di pistola. La donna è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico presso il reparto di Neurochirurgia del Cardarelli di Napoli per ridurre il versamento di sangue all’interno del cranio, ma le condizioni della donna sono definite dai medici “assolutamente disperate”.

pa_banner

Ha detto Coppola, direttore sanitario del Cardarelli: “La nostra speranza è quello di prolungare le condizioni di vita della ragazza in funzione del feto, che è alla decima settimana di gestazione. Sostenendo le funzioni vitali della donna di fatto i rianimatori sostengono il feto”.