Continuità aziendale AMTS Benevento, i sindacati: “Ora il Comune faccia la sua parte”

BENEVENTO- Dopo la decisione del Tribunale di Benevento circa l’ammissibilità per l’AMTS, del concordato di continuità aziendale, il presidente dell’AMTS, Mirko Francesca, è più fiducioso per il futuro; ora si tratta di andare avanti e affrontare con determinazione questo passaggio cruciale.

E’ una decisione, quella presa dalla sezione fallimentare del Tribunale sannita, che interessa da vicino i 93 dipendenti dell’azienda beneventana di trasporti. Come ha affermato il segretario di UIL-Trasporti Benevento, Giuseppe Pagliuca: “Di sicuro abbiamo fatto un buon passo avanti; adesso si dia corso al pagamento dello stipendio di agosto 2013 per i dipendenti AMTS, anche se resta il dubbio per l’erogazione della 14esima mensilità che dovrebbe entrare nel piano di estinzione dei debiti. Questo lo vedremo nei prossimi giorni, visto che è possibile chiedere una deroga al giudice”.

Fioravante Bosco, segretario generale UIL-Benevento: “Adesso non si può più scherzare; c’è una richiesta di concordato per la continuità aziendale, un giudice che ha ammesso la procedura e un piano di azzeramento del debito che deve essere elaborato nei termini prefissati. Il comune deve, perciò, uscire allo scoperto, indicare le fonti di finanziamento per salvare l’azienda AMTS e l’occupazione dei suoi 93 dipendenti, e saldare, per quanto possibile, i debiti con i creditori. Ringrazio il sindaco Pepe e il presidente di AMTS Mirko Francesca, che si sono interessati per raggiungere questa soluzione e ottenere un esito che, fino a poche settimane fa, sembrava irraggiungibile”.