Il Benevento si distrae ed è travolto a Pontedera. Non basta il gol di Altinier

PONTEDERA – Il Pontedera affonda il Benevento e vola da solo in vetta alla classifica. Quella di oggi era un occasione ghiotta per il Benevento per raggiungere i padroni di casa a quota dieci punti ed invece si è trasformata in una debacle per gli uomini di Carboni.

Fiera Di Calitri prova

I giallorossi partono bene ma poi si perdono per strada. Chi non si perde, invece, è il Pontedera che  continua a stupire. Primo tempo senza grandi emozioni, a parte il gol ed una traversa da favola di Grassi. Il numero 10 granata vede il portiere giallorosso fuori dai pali e da quaranta metri coglie la traversa.

Nel secondo tempo il Pontedera gioca di rimessa mentre il Benevento prova a fare la partita. Agli ospiti però va male e al 58′ Arrighini è atterrato in area da Milesi dopo essersene andato via in velocità. L’arbitro è li a quattro passi e non può far altro che concedere il calcio di rigore. Sul dischetto ancora Grassi, che non sbaglia. 

Mister Carboni prova ad inventarsi qualcosa, rendendo la sua formazione ancora più offensiva. Al minuto 75 il Benevento riesce a segnare ma il gol di Campagnacci è annullato per fuorigioco. I giallorossi non ci stanno e riescono ad accorciare le distanze otto minuti più tardi grazie ad un bel tiro, nell’angolino basso, di Altinier subentrato a Vacca. Gol e palla al centro.

Il Benevento si distrae. Il Pontedera batte a centrocampo, Grassi serve Arrighini che trova il corridoio giusto che lo porta diritto nell’area avversaria e con un destro secco batte Baiocco per la terza volta.

“Oggi ci siamo complicati la vita da soli – ha detto Carboni in sala stampa -. Siamo andati subito sotto e la partita si è messa sui binari sbagliati. Ce l’abbiamo messa tutta per rientrare in gara e sul 2-0 ci credevo ancora, ma prendere il gol del 3-1 in quel modo ci ha tagliato le gambe.

Abbiamo creato molto – ha continuato il tecnico – ma siamo stati poco brillanti negli ultimi sedici metri. È un peccato ma su questo campo tutti faranno fatica. È comunque una sconfitta – ha concluso – che ci deve aiutare a crescere; dobbiamo tornare con i piedi per terra e già dal prossimo impegno in campionato contro la Nocerina dobbiamo tornare a vincere”.

TABELLINO

PONTEDERA – BENEVENTO 3-1

PONTEDERA: Ricci, Regoli, Pastore (dall´87´ Galli s.v.), Pezzi, Gonnelli, Verruschi, Bartolomei (dal 53´ Vettori), Caponi, Arrighini, Grassi, Di Noia (dal 68´ Settembrini). A disposizione: Lenzi, D´Agostino, Picone, Romiti. All.Indiani.

BENEVENTO: Baiocco, Zanon, Som, Vacca (dal 52´ Altinier), Mengoni, Milesi (dal 63´ Buonaiuto), Montiel, Espinal (dal 52´ De Risio), Evacuo, Mancosu, Campagnacci. A disposizione: Gori, Ferretti, Frasciello, Carretta. All. Carboni.

ARBITRO: Lanza di Nichelino

RETI: al 10´ e al 58´ (rigore) Grassi, all´83´ Altinier, all´84´ Arrighini

NOTE: giornata piovosa, spettatori 900 circa. Ammoniti: Caponi, Grassi, Vacca, Mancosu, Mengoni.

Andrea Festa

Informazioni su Andrea Festa

Avellinese di nascita, apolide nello spirito, scrive con passione. È il fondatore nonchè l'editore di questa testata giornalistica. Il mondo è un libro scrisse Sant'Agostino - chi non viaggia legge solo la prima pagina e Andrea, a quanto pare, lo ha preso alla lettera e non fa che viaggiare per una miscellanea sragionata di interessi. Laureato a Siena in Scienze Economiche e Bancarie, ha conseguito numerosi Master. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica locale, l'Avellino, il Risiko ed un buon bicchiere di vino. Oltre a scrivere per La Nostra Voce, su cui ha anche un blog, dirige una Società editoriale specializzata, anche, in Comunicazione Istituzionale, Marketing Territoriale e Uffici stampa.