Crisi di governo, De Girolamo: Mi dimetto per lealtà verso Berlusconi, ma aspetto un chiarimento interno al partito

BENEVENTO- Rassegna le dimissioni il Ministro De Girolamo, in osservanza a quanto prestabilito dal leader del suo partito, Silvio Berlusconi.

“Ho rispettato le richieste del presidente Berlusconi di rassegnare le dimissioni dall’esecutivo, per rispettare il mandato politico che ho ricevuto. Sono stata indicata nell’esecutivo dal mio partito e tengo fede all’impegno preso col Pdl e con i suoi votanti”. Queste le parole del Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali sulle dimissioni dei ministri del Pdl.

“Devo però constatare – prosegue nella sua nota Nunzia De Girolamo – come nel momento più difficile della storia del nostro partito e del nostro leader, siano sempre più evidenti comportamenti, radicalismi, posizioni che poco hanno a che vedere con i valori del nostro movimento liberale, fatto di rispetto delle istituzioni, senso dello Stato e tolleranza nei confronti di chi la pensa diversamente. Questo ha appreso 10 anni fa da Silvio Berlusconi”.

L’esponente sannita del Pdl, tuttavia, non perde la speranza di rimettere in sesto un partito che al momento sembra diviso. “In attesa di un chiarimento interno, che mi auguro possa avvenire a breve, confermo – dichiara infatti – la mia assoluta e incondizionata lealtà al presidente Berlusconi e dichiaro che intendo proseguire sulla strada di quei valori, non riconoscendomi in strappi estremi ed estranei alla cultura e alla sensibilità dei nostri sostenitori ed elettori”.