Fair Play. De Girolamo: si inizia a parlare di regole che valgono nella vita di tutti i giorni

NAPOLI – Dopo Napoli anche altre città italiane hanno creato un assessorato al Fair-Play per cercare di “curare i comportamenti etici”. Interviene sull’argomento De Girolamo, membro del Comitato Nazionale Italiano Fair Play.

pa_banner

“Avevamo ragione noi napoletani – afferma De Girolamo – quando nella nostra amministrazione comunale siamo stati, su spinta del presidente nazionale del Comitato Nazionale  Italiano Fair Play, Ruggero Alcanterini, i pionieri della creazione di un assessorato al Fair Play. Come noi si sono mosse anche Verona, Alessandria, Udine e Montecatini, prima dell’evento romano che attraverso l’opera continua intrapresa e portata avanti con grande impegno da Alcanterini, ha dato vita a “UN PROGETTO IN COMUNE” permettendo nel Salone d’Onore del Coni al Foro Italico, in Roma, di presentare  l’accordo di collaborazione siglato tra il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, il CNIFP e l’Associazione Nazionale Comuni d’Italia, finalizzato tra l’altro alla sensibilizzazione attraverso l’ANCI a spronare i Comuni d’Italia affinchè attivino la delega assessoriale al fair play nelle proprie Giunte.

Il nuovo assessorato comunale che nasce nei Comuni italiani – continua – è in pratica una nuova delega alla cura e allo sviluppo dei comportamenti etici, considerando lo sport come un punto di partenza per poter, poi, favorire le attività volte a incentivare la promozione dei valori del fair play. operando in sinergia con gli 85 Comitati Provinciali e 19 Regionali del Fair Play creati con l’incessante lavoro di Alcanterini sul territorio italiano. Lo sport è l’elemento di vita che più coinvolge ed attira il maggior numero di persone e se come si può leggere sul sito del CNIFP “Nello sport la prima cosa da insegnare è il fair play”… il  sensibilizzare attraverso queste due parole i comuni Fair Play, che d’ora in poi saranno iscritti ad un Albo Nazionale, a promuovere, nel rispetto di una libera e consapevole scelta, di attività di informazioni dirette a diffondere tra i cittadini la conoscenza dei valori del Fair Play e del rispetto delle regole; la conoscenza di stili di vita utili verso se stessi e verso gli altri, l’azione promossa da Alcanterini diverrà, come già si sta verificando il momento della svolta civile e segnerà il 2013 come l’anno della riscoperta dei valori essenziali di vita.