Brunetta-Fazio, la lite prosegue anche a distanza

pa_banner

ROMA – Dopo il botta e risposta tra Renato Brunetta e Fabio Fazio a Che tempo che fa, dove il politico aveva “accusato” il conduttore circa la mancata trasparenza sui suoi guadagni e dei guadagni dei dirigenti RAI, in difesa del conduttore interviene il direttore generale Rai Luigi Gubitosi.

“Fazio non è un costo per l’azienda, ma una fonte di profitto e garantisce un’informazione trasparente, seria e di altissima qualità. Ci sono professionalità, come quella di Fazio ma anche altre che sono un grande valore per la Rai e per i telespettatori”. La reazione del capogruppo Pdl alla Camera circa tale intervento è veemente e Brunetta chiede le dimissioni del manager: ”E’ una dichiarazione offensiva – sostiene Brunetta – per l’intelligenza della commissione di Vigilanza. Gubitosi ha avuto l’impudenza di negare l’evidenza del comportamento di Fazio, che è stato condannato dall’Agcom per assenza di pluralismo”. 

Il deputato si rivolge poi a Fazio circa le sue dichiarazioni(aveva sostenuto di far guadagnare l’azienda con la sua trasmissione) e dice: ”Dire che la pubblicità in quella fascia copre profitti da nababbi dimostra scarsa conoscenza dei fondamenti di economia”. Intanto, il presidente della Vigilanza Roberto Fico (M5S) torna sulla possibile presenza del Movimento a Sanremo(Grillo ieri ne aveva ”minacciato” la presenza nel suo post contro Fazio che lo condurrà) e a Radio 24 dice:

”Sono andato a mille manifestazioni e continuerei ad andare. Non esiste nessun Occupy Sanremo, nessuna manifestazione di questo genere e con questo nome a cui devo partecipare”.