Plenaria sulla famiglia:Papa Francesco difende il nucleo familiare ed i bambini

ROMA – Papa Francesco crede molto nel valore della famiglia tanto che ha voluto fortemente una plenaria del pontificio consiglio dedicato alla Famiglia, un dicastero che si occupa della pastorale su questo tema. 
Oggi e domani ci sarà la grande festa delle famiglie (sono previste almeno 100mila persone) in pellegrinaggio a San Pietro per la conclusione dell’Anno della Fede e Papa Bergoglio ha definito il nucleo familiare una “comunità, non una semplice somma delle persone che la costituiscono, essa è il centro naturale della vita umana e chiede di essere riconosciuta come tale, tanto più, quando prevale la tutela dei diritti individuali. Proponiamo a tutti, con rispetto e coraggio, la bellezza del matrimonio e della famiglia e avviciniamoci con attenzione e affetto alle famiglie in difficoltà, a partire dai coniugi in crisi e a quelli ormai separati. A tutte vogliamo stare vicino”.
Il Papa, nel suo discorso di accoglienza delle famiglie, ha definito il nucleo familiare “motore del mondo e della storia che si fonda sul matrimonio, atto d’amore libero e fedele che, in quanto sacramento, rende più solida l’unione dei coniugi e il loro reciproco donarsi. Le famiglie cristiane si riconoscono dalla fedeltà, dalla pazienza, dall’apertura alla vita”.
Papa Francesco dunque vuole “difendere” i diritti della famiglia “che chiede di essere riconosciuta come tale, tanto più oggi, quando prevale la tutela dei diritti individuali” e Bergoglio ha rivolto il suo pensiero anche ai bambini e agli anziani (“Ogni volta che un bambino è abbandonato e un anziano emarginato si compie non solo un atto di ingiustizia ma si sancisce anche il fallimento di quella società), soprattutto “alle famiglie in difficoltà” che “sono spezzate, che non hanno casa o lavoro, o per tanti motivi sono sofferenti, ai coniugi in crisi e a quelli ormai separati”.
All’udienza di ieri Francesco si è rivolto alle famiglie presenti anche con il suo stile di Papa-pastore: “Ma voi – ha chiesto – perdete tempo con i vostri figli? Giocate con loro?” ed infine ha tweettato: “La cultura dello scarto produce molti frutti amari, dallo spreco di alimenti all’isolamento di tanti anziani”.

pa_banner