Il Sindaco di Gemonio toglie la bandiera del lutto cittadino. E’ bagarre

MILANO – La Presidenza del Consiglio dispone l’esposizione delle bandiere a mezz’asta in segno di lutto per i fatti di Lampedusa ma il sindaco la toglie. E subito scoppia la polemica. E’ accaduto nel varesotto e il protagonista non è un sindaco qualunque di un comune qualunque. No, si tratta del sindaco leghista di Gemonio, il paese in provincia di Varese dove abita Umberto Bossi.

pa_banner

Il Sindaco questa mattina dopo aver tolto la bandiera che un suo dipendente aveva appena messo, è andato su facebook e si è sfogato. ”Vergogna’ titolano oggi quasi tutti i quotidiani – ha scritto sul suo profilo facebook, Fabio Lelli – Io a questo festival nazionale dell’ipocrisia non ci sto!!!! Chi si deve vergognare, – ha proseguito – ma veramente vergognare, anzi sprofondare nella vergogna sono i nostri governanti, il ministro Kyenge, la presidenta (tutto al femminile così è contenta) Boldrini per il becero buonismo nel volere l'”integrazione” e l’accoglienza a tutti i costi”.