La salute è un diritto di tutti. Nell’entroterra della Campania nasce “Insieme Per…”

insiemeper col facebook

pa_banner

BENEVENTO – Nessuno ha più voglia di delegare a tal punto che più di 700, tra genitori, pazienti, professionisti ma anche semplici cittadini, hanno deciso di rimboccarsi le maniche e costituirsi in un libero Comitato di cittadini. Nasce così “Insieme per …”, un’associazione che muove i suoi primi passi nell’entroterra della regione Campania, tra le province di Benevento ed Avellino, per garantire a tutti il “diritto alla salute”.

“Viviamo in un Paese – ha detto la dott.ssa Claudia Bozzella, vice presidente del Comitato – fondato sulla disuguaglianza, sulle ingiustizie, sulla non tutela dei diritti, sulla illegalità diffusa. Dopo aver chiuso gli ospedali ora stanno iniziando a tagliare i fondi sanitari per le aree interne della Campania. Oggi curare gli anziani, i bambini, le tante persone in difficoltà è impossibile.

La Sanità in Campania, ma soprattutto nelle aree interne, va a rotoli e tanta gente, per sbarazzarsi concretamente del problema e pensare ad altro – ha continuato Bozzella -, per anni si è limitata a parlarne solo quando abbiamo bisogno o, come hanno fatto molti fino ad oggi, a delegare. Ora basta”.

In realtà la situazione nel Sannio e in Irpinia è drammatica. Impotenti stiamo assistendo ad un progressivo impoverimento dell’offerta sanitaria e ad uno smantellamento progressivo dei presidi e dei servizi con ricadute assistenziali negative sui cittadini. La cartina di tornasole di questa drammatica situazione che espone i cittadini, ma anche i lavoratori a rischi incommensurabili è rappresentata dalla condizione in cui versano in queste due province i servizi di emergenza ospedalieri e territoriali – Pronto Soccorso e 118 – , i servizi di riabilitazione, quelli di dialisi e tutti gli altri ancora.

Il Comitato è determinato e la gente lo ha capito. In pochi giorni hanno aderito centinaia di persone e sulla rete l’account facebook, da giorni, è letteralmente sommerso da denunce ma anche messaggi di aiuto e di dolore provenienti da tutto il Sannio e dall’Irpinia.

Sono anni – ha aggiunto Veronica Russo, componente del Consiglio direttivo – che stiamo insistentemente e con garbatezza chiedendo alle Istituzioni regionali e locali di garantire a tutti il diritto alla salute compreso quello di migliaia di persone che, tutti i giorni, sono costretti a varcare la soglia di una struttura ospedaliera o di un centro di riabilitazione.

Non ci hanno ascoltato e, peggio, ci hanno costretti – ha concluso – con la loro incompetenza e la loro indifferenza ad alzare la voce. Non avremmo mai voluto arrivare a tanto ma questa volta andremo fino in fondo.

I componenti del Comitato “Insieme Per …”, che ha sede a Benevento e sta aprendo una sede ad Avellino, intanto, stanno lavorando sodo per organizzare una prima grande manifestazione pubblica a Benevento per protestare contro questa situazione.

Per info e per isciversi è possibile scrivere all’indirizzo email coord.genitori@libero.it, visitare l’account facebook all’indirizzo https://www.facebook.com/comitato.insiemeper?fref=ts oppure chiamare la segreteria al numero 328 213 7623.