Giunta. A maggioranza si a decadenza Berlusconi. Scoppia il caso Crimi

ROMA – La giunta per le elezioni del Senato “decide a maggioranza di proporre all’assemblea del Senato di deliberare la mancata convalida dell’elezione del senatore Silvio Berlusconi”. Lo ha detto il presidente Dario Stefano al termine della camera di consiglio.

pa_banner

Intanto è polemica per il comportamento del senatore Crimi, del Movimento Cinque Stelle, che in pieno dibattimento posta su facebook frasi ungiuriose nei confronti di Berlusconi. “Ogni comportamento dei componenti della Giunta – ha dichiarato il Presidente del Senato Grasso – che esorbiti dalle funzioni istituzionali, a tal punto da incidere sul regolare andamento dei lavori, richiede attenta e approfondita istruttoria su eventuali violazioni del Regolamento, da sottoporre agli organi competenti sotto profilo disciplinare che regolamentare”. 

“Peggio del previsto – ha commentato a freddo il presidente dei Senatori Pdl, Renato Schifani -. Il copione era stato gia’ scritto e se ne conosceva la trama ma si e’ andati oltre ogni limite di tollerabilita'”