Antimafia: la Bindi presidente, il Pdl: Abbandoniamo i lavori

ROMA – Pd e Pdl come coniugi in crisi. Anche l’elezione del presidente della Commissione Antimafia è stato un momento di forte attrito tra i due principali partiti di maggioranza.

L’elezione della democratica Rosy Bindi – al ballottaggio con venticinque voti a favore (Pd, Sel e Sc) contro gli otto di Luigi Gaetti, del Movimento Cinque Stelle – ha fatto scoppiare l’ira del Popolo della libertà che, non avendo trovato un accordo sul nome da proporre, non ha partecipato al voto. “Denunciamo l’irresponsabilità del Partito democratico – hanno affermato i capigruppo Schifani e Brunetta – e non parteciperemo ai lavori della commissione per l’intera legislatura. Alla presidenza di questa commissione è necessario avere una personalità condivisa”.

Cicchitto ha messo altra carne a cuocere, affermando che “chi è stato eletto in questa maniera dovrebbe rimettere il proprio mandato, in considerazione del fatto che non ha rappresentanza generale, fondamentale per una commissione delicata come questa”. Cicchitto poi conferma la linea esposta da Brunetta e Schifani: “E’ stata affossata l’antimafia per questa legislatura – ha detto -, a meno che non si rivedano radicalmente i piani che hanno condotto a questo risultato”.

Ma a quanto pare, Rosy Bindi non ha intenzione di “fare un passo indietro per dare un segnale di distensione”, come suggeritole da Brunetta. “Il mio primo impegno – afferma infatti – sarà quello di superare questa fase di difficoltà con il Pdl perché tutti dobbiamo unirci nella lotta alla mafia”.

Domenico Bonaventura

Informazioni su Domenico Bonaventura

Classe 1984, lacedoniese d'origine e lacedemone di spirito. Direttore responsabile de Lanostravoce.info. Appassionato di attualità politica, sportiva e mediatica. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo Comunicazione politica, economica ed istituzionale, presso la Luiss "Guido Carli" di Roma. Sono autore del saggio "Parole e crisi politica" (Ilmiolibro.it - 2013). Iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, collaboro con la redazione di Avellino de Il Mattino e sono responsabile di diversi uffici stampa.