Alitalia: Air France-Klm vota contro il Piano Industriale

ROMA – Si sta cercando di salvare Alitalia, la compagnia di bandiera italiana con una “severa riduzione  dei costi atta ad accrescere l’efficienza e migliorare la capacità di competere.” Su questo dato si basa la revisione del Piano industriale approvato dal cda di Alitalia senza però l’assenzo del primo azionista: Air France-Klm nel cda hanno votato contro il Piano.

pa_banner

Il consiglio di amministrazione ha inoltre decido di far slittare di 13 giorni il termine per aderire all’aumento per dare tempo ai soci di prendere coscienza del nuovo Piano e per capire cosa deciderà l’Assemblea di Poste Italiane fissata il 20 novembre.
I francesi che hanno votato contro, hanno apprezzato la parte industriale ma non quella relaativa alle misure perla riduzione del debito.

Il Piano dovrebbe prevedere circa 2.000 esuberi (compreso il mancato rinnovo di un migliaio di contratti a termine) ed intanto si continua a guardare all’estero alla ricerca di un possibile un nuovo partner internazionale che potrebbero essere Air China, Etihad e Aeroflot.