Legge di stabilità, il governo: Siamo a un buon punto, si profila una soluzione

pa_banner

ROMA – Una legge di stabilità che sta impegnando tutti i partiti nello sprint finale. A descrivere lo stato di fatto è Giovanni Legnini, Sottosegretario alla presidenza del Consiglio: “Siamo a un buon punto, si profila una soluzione: nessuno pagherà più di prima. Anzi bisogna pagare di meno, garantendo le fasce deboli e trovando le risorse per introdurre le detrazioni. Le proposte di modifica alla Legge di Stabilità sulla casa e sul cuneo arriveranno nelle prossime ore e saranno da un punto di vista tecnico riformulazioni di emendamenti parlamentari che dunque non dovranno sottostare alla tagliola della scadenza delle 13 prevista dal presidente della commissione Bilancio per i nuovi emendamenti. Alcuni temi potrebbero essere rimessi alla Camera e questo potrebbe essere uno di quelli. Qualora ci fosse un voto di fiducia questo sarà sul testo della commissione il che vuol dire che sarà stato garantito il confronto parlamentare”.