Salerno, varianti al Crescent: De Luca indagato con altre trenta persone

pa_banner

SALERNO – C’è anche il nome del sindaco di Salerno e viceministro alle Infrastrutture, Vincenzo De Luca, tra i trenta iscritti nel registro degli indagati dalla Procura di Salerno per varianti al Pua per il Crescent, la faraonica e discussa opera che proprio il “sindaco-sceriffo” ha voluto perché diventasse “la piazza più bella d’Europa”.

Insieme a De Luca, sono indagate altre trenta persone tra assessori della giunta attuale e di quelle precedenti e tecnici del Comune e della Soprintendenza.

Andrea Festa

Informazioni su Andrea Festa

Avellinese di nascita, apolide nello spirito, scrive con passione. È il fondatore nonchè l'editore di questa testata giornalistica. Il mondo è un libro scrisse Sant'Agostino - chi non viaggia legge solo la prima pagina e Andrea, a quanto pare, lo ha preso alla lettera e non fa che viaggiare per una miscellanea sragionata di interessi. Laureato a Siena in Scienze Economiche e Bancarie, ha conseguito numerosi Master. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica locale, l'Avellino, il Risiko ed un buon bicchiere di vino. Oltre a scrivere per La Nostra Voce, su cui ha anche un blog, dirige una Società editoriale specializzata, anche, in Comunicazione Istituzionale, Marketing Territoriale e Uffici stampa.