Sardegna, il ciclone Cleopatra fa 17 morti ed è allerta in tutto il Sud

pa_banner

SARDEGNA – Aumenta il bilancio dei morti in Sardegna dopo il passaggio del Ciclone Cleopatra. Ormai le vittime accertate sono 17 e due persone risultano ancora disperse. La zona più colpita è quella della Provincia di Olbia, dove le vittime sono nove. Il Consiglio dei ministri, convocato d’urgenza, ha dichiarato lo stato di emergenza. Il capo della Protezione civile Franco Gabrielli, arrivato sull’isola, ha spiegato: “Sulla Sardegna sono caduti 440 millilitri in 24 ore, la quantità di pioggia che nel nostro Paese arriva in sei mesi. Il premier Enrico Letta ha parlato di tragedia nazionale annunciando uno stanziamento immediato per l’emergenza di 20 milioni di euro. “E’ stato deciso  – ha detto Letta – lo stanziamento immediato di 20 milioni di euro per l’emergenza maltempo in Sardegna. In questo momento la priorità è il salvataggio di vite e l’assistenza alle popolazioni sfollate, purtroppo si tratta di tante persone ed anche i morti sono saliti ad un numero drammatico”. Intanto è allerta in tutto il Sud Italia. Nelle ultime ore un violento temporale  si sta abbattendo sulla città di Taranto e nei comuni della provincia sta provocando danni ed enormi disagi alla circolazione stradale. Nel capoluogo diverse auto sono rimaste in panne nei sottovia. Decine le richieste di soccorso pervenute ai vigili del fuoco, che stanno lavorando per liberare negozi e scantinati dall’acqua e verificare l’agibilità di numerosi edifici. Ed anche in Calabria  si è abbattuto in Calabria provocando ingenti danni. Le zone maggiormente colpite sono quelle della costa ionica ed in particolare nel catanzarese, nel crotonese e nel vibonese dove sono state centinaia le richieste di soccorso giunte ai caschi rossi.