I lavori del maestro Zurbaràn esposti a Ferrara sino al 6 novembre

MILANO – Opere intense, cariche di religiosità: così possono essere definiti i lavori del maestro Zurbaràn, scoperto solo dopo la morte e le cui opere saranno esposte nella Pinacoteca di Ferrara sino al 6 novembre.
La mostra sarà anche l’occasione per illustrare la biografia che Somerset Maugham gli ha dedicato e che è stata tradotta da Masolino D’Amico. 
Appuntamento dunque sino al 6 novembre al Palazzo dei Diamanti di Ferrara per ammirare le opere di Zurbaran ed insieme cercare di capire e carpire i segreti della sua vita.

pa_banner