Alfano presenta il Nuovo Centrodestra: Silvio, noi ti vogliamo bene

pa_banner

ROMA – Nessun ripensamento. Il Nuovo Centrodestra non sarà il figliol prodigo che Berlusconi ha evocato nell’intervista concessa a Il Mattino di oggi.

Il Tempio di Adriano ha fatto da cornice al battesimo della nuova creatura politica, risultato della scissione del Pdl e capitanata di Angelino Alfano. “Noi le vogliamo bene, presidente Berlusconi – ha affermato proprio il vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno -, e restiamo nel centrodestra: ma ci siamo stancati dell’idea che il nostro movimento finisse in mano a radicali ed estremisti”. Alfano – che ieri aveva specificato: “Sulla decadenza non arretriamo di un millimetro -, ha poi rincarato la dose contro i cosiddetti lealisti: “Non abbiamo accettato che la capacità di sintesi e il grande equilibrio del nostro presidente venissero violentate ogni giorno”.

Il nuovo movimento – 30 senatori, 29 deputati e 7 europarlamentari – non ha ancora un simbolo, che verrà presentato il 7 dicembre, quando si terrà di conveznione che varerà il nuovo soggetto politico. “Ma facciamo sul serio – ha concluso Alfano -: entro Natale avremo una sezione in ognuno degli 8mila e cento comuni italiani”.