Berlusconi e la grazia: Napolitano dovrebbe intervenire con un provvedimento

pa_banner

ROMA – Silvio Berlusconi non ha nessuna intenzione di lasciare che gli eventi facciano il loro corso in seno al centrodestra e nell’incontro con la platea dei giovani di Forza Italia rilancia: “Il presidente della Repubblica non dovrebbe avere un attimo di esitazione a dare, senza che io presenti la richiesta, perché ho la dignità di non chiederlo, un provvedimento che cancelli l’ignominia dell’affido ai servizi sociali. Sfidiamo apertamente questa sinistra che non ha mai rinnegato la sua storia e l’ideologia più criminale e disumana del mondo e fa dell’odio un comportamento invincibile, non pensino che noi lasceremo che questo colpo di stato si realizzi senza reazione da parte nostra”.

E torna con forza sulla sentenza: “Una sentenza politica, incredibile, assolutamente infondata, utilizzata per porre le basi per un processo di decadenza per l’omicidio politico del leader del centrodestra. Farò una conferenza stampa nei prossimi giorni dove dimostrerò con carte ineludibili come non avessi nessuna responsabilità rispetto alle accuse che sono alla base della condanna del processo Mediaset”. La replica del Pd non si fa attendere: “E’ un’orgia di affermazioni eversive, Berlusconi sta giocando una carta pericolosissima. Attacca e offende impunemente le istituzioni repubblicane e i principi costituzionali. Non è accettabile una simile escalation di toni e di azioni: siamo oltre la soglia consentita e sopportabile da una democrazia”.