Grandi manovre nel centro: nuovo progetto politico dell’area ex montiana

pa_banner

ROMA – Dopo la scissione registrata da Berlusconi e Alfano ci sono grandi manovre al centro. “Nascerà una nuova forza politica, che si costruisce non come una scialuppa ma come un cantiere per una nave aperta a tutti coloro che scommettono su un’Italia popolare e non sui populismi di destra e di sinistra”. E’ quanto ha dichiarato e illustrato in breve del progetto politico dei Popolari per l’Italia, tenuto a battesimo dal ministro della Difesa Mario Mauro a Roma dopo la scissione dai montani di Scelta civica, nello stesso giorno della convention degli alfaniani, sempre nella Capitale. “Abbiamo idee diverse – osserva Mauro – ma gli elettori sono gli stessi. Bisogna lavorare per un progetto d’Italia che li soddisfi. Collaboriamo già tanto nel governo ora nel percorso parlamentare conosceremo le ragioni gli uni degli altri”. Entrando nel merito della piattaforma politica dei Popolari per l’Italia, Mauro afferma che: “Occorre costruire una Europa unita, solidale e che rivendichi il suo ruolo di primo piano nella politica mondiale, aggiornare i valori sociali e politici popolari senza nessuna tentazione nostalgica”.